• We would like to remind our members that this is a privately owned, run and supported forum. You are here at the invitation and discretion of the owners. As such, rules and standards of conduct will be applied that help keep this forum functioning as the owners desire. These include, but are not limited to, removing content and even access to the forum.

    Please give yourself a refresher on the forum rules you agreed to follow when you signed up.

Axe-Fx in Italiano

Diego

Fractal Fanatic
Scherzi a parte, è importante che effettuiate il backup specialmente in occasioni come queste in cui a cambiare è proprio "l'algoritmo" delle modellazioni. I preset salvati con la nuova versione Cygnus NON saranno più compatibili con ARES quindi in caso non doveste essere soddisfatti della nuova modalità non potrete più utilizzarli.
 

Strato67

New Member
Ciao a tutti, pongo un quesito... io uso il mio AXE FX 2 con in Ear collegati all'uscita 2 usando un FX LOOP nel Rig... (ovviamente all'uscita 1 porto il segnale stereo al Mixer) chiedo... come posso far entrare un segnale audio (esempio una line monitor dal Mixer) nel Fractal così da poter sentire dai miei in Ear anche la linea monitor che ho bisogno?... Grazie!
Alberto - AXE FX II. IN linea monitor AXE FX 2.jpg
 

Diego

Fractal Fanatic
@Strato67 ci sono due cose che non capisco nello schema: perché gli IN EAR "entrano" (verso delle frecce) nell'Axe-Fx II?
Quale sarebbe il beneficio atteso rimandando all'Axe un segnale dal Mixer quando la tua necessità è sentire dagli In Ear. Non sarebbe più semplice mandare il segnale direttamente agli In Ear? Dico questo perché comunque utilizzare l'IN 2 dell'Axe-Fx II per gestire un'altra catena di suono (solo shunt ma comunque c'è) con relativa conversione ADDA non mi sembra efficace. Inoltre molti In Ear (penso al PSM900 che ho visto recentemente creando il rig per un cliente) hanno la possibilità di miscelare direttamente due (o più) segnali mono in ingresso.
Altra possibilità, avendo a disposizione un mixer, è quella di gestire direttamente da quello le mandate cue al tuo In Ear.
Quindi non è che non si possa fare MA se vuoi usare l'IN 1 come ha scritto Marco (l'Axe-FX II purtroppo ha solo due coppie di IN e UT) devi creare un routing in ogni preset che utilizzi con gli In Ear.
 

Alexsupertrump

New Member
Ciao , ho una domanda, devo acquistare un fm3 usato di un paio di mesi di vita con garanzia di 3 anni da un privato che mi fornisce regolare fattura da g66, nel caso di difetto posso esibire la fattura per far valere la garanzia o no?
 

Diego

Fractal Fanatic
Ciao , ho una domanda, devo acquistare un fm3 usato di un paio di mesi di vita con garanzia di 3 anni da un privato che mi fornisce regolare fattura da g66, nel caso di difetto posso esibire la fattura per far valere la garanzia o no?
Se è stato acquistato da noi nessun problema; fatti solo dare la fattura, non serve fare altro.
 

Strato67

New Member
@Strato67 ci sono due cose che non capisco nello schema: perché gli IN EAR "entrano" (verso delle frecce) nell'Axe-Fx II?
Quale sarebbe il beneficio atteso rimandando all'Axe un segnale dal Mixer quando la tua necessità è sentire dagli In Ear. Non sarebbe più semplice mandare il segnale direttamente agli In Ear? Dico questo perché comunque utilizzare l'IN 2 dell'Axe-Fx II per gestire un'altra catena di suono (solo shunt ma comunque c'è) con relativa conversione ADDA non mi sembra efficace. Inoltre molti In Ear (penso al PSM900 che ho visto recentemente creando il rig per un cliente) hanno la possibilità di miscelare direttamente due (o più) segnali mono in ingresso.
Altra possibilità, avendo a disposizione un mixer, è quella di gestire direttamente da quello le mandate cue al tuo In Ear.
Quindi non è che non si possa fare MA se vuoi usare l'IN 1 come ha scritto Marco (l'Axe-FX II purtroppo ha solo due coppie di IN e UT) devi creare un routing in ogni preset che utilizzi con gli In Ear.
... si Diego, le frecce verso l’in ear sono al contrario... dall’Axe esco come per il mixer... io dovrei portare nell’Axe un segnale dal mixer (in ingresso all’Axe) e usare gli in ear in stereo e non in dual mono...
 

Ninheresy

Member
... si Diego, le frecce verso l’in ear sono al contrario... dall’Axe esco come per il mixer... io dovrei portare nell’Axe un segnale dal mixer (in ingresso all’Axe) e usare gli in ear in stereo e non in dual mono...
Hai provato a collegare l'uscita mixer che ti interessa all'input2 e tirare uno shunt parallelo che esca dal tuo Output principale dove hai le cuffie?
(pagina 17 del manuale per i riferimenti)
Ovviamente avresti i 'contro' descritti da Diego ma otterresti quello che vuoi. Per evitare di modificare ogni patch potresti usare il suo consiglio di usare direttamente il mixer con le mandate nei tuoi in-ear.. così mixi tutti gli input che desideri
 

Diego

Fractal Fanatic
... si Diego, le frecce verso l’in ear sono al contrario... dall’Axe esco come per il mixer... io dovrei portare nell’Axe un segnale dal mixer (in ingresso all’Axe) e usare gli in ear in stereo e non in dual mono...
Fattibile è fattibile come ti ho indicato in precedenza MA con la necessità di modificare tutti la patches che vuoi usare con gli IEM. Che modello di transmitter IEM utilizzi?
 

Alexsupertrump

New Member
Ciao, in una classica sala prove senza l utilizzo degli in ear e con pedaliera multieffetto consigliate di uscire direttamente al mixer sulle stesse casse della voce oppure organizzarmi una cassa frfr tipo redsoind mf10 ed andare direttamente dalla pedaliera in mono?
 

Smilzo

Power User
Ciao, in una classica sala prove senza l utilizzo degli in ear e con pedaliera multieffetto consigliate di uscire direttamente al mixer sulle stesse casse della voce oppure organizzarmi una cassa frfr tipo redsoind mf10 ed andare direttamente dalla pedaliera in mono?
Se l'ambiente è acusticamente confortevole (se si sente bene) e l'impianto regge bene, puoi andare nell'impianto. Altrimenti meglio una spia, che ti consiglierei comunque di valutare in caso dovessi suonare su impianti diversi.
 

Marco Fanton

Power User
Vendor
Concordo con Smilzo.
Andare nell'impianto è sempre una buona cosa per avere la percezione del proprio suono all'interno della band.
Una cassa come la MF10 di aiuta molto al piacere di avere la corposità del suono a cui siamo abituati dall'ampli, non va intesa come spia generica ma come backline della chitarra.
Quando faccio le prove me la porto sempre ed entro anche nell'impianto.
Puoi usare anche una cassa spia generica anche se non ti da la stessa sensazione
 

Diego

Fractal Fanatic
Utilizzare gli stessi ascolti aiuta a capire quali sono le frequenze che “cozzano” fra uno strumento e l’altro. Il fatto che uno strumento produca un range esteso o meno di frequenze non significa che debbano essere tutte ascoltate e anzi l’utilizzo dei filtri in questo caso diventa d’obbligo. Ad esempio in presenza di un pianoforte (che ha un range di frequenze ben maggiore a quello di una chitarra) è necessario valutare dove la chitarra deve stare “sopra” e dove sotto in termini di frequenze e non di livello: così facendo si otterrà il cosiddetto “suoni che buca il mix” ovvero riuscirai a sentirti durante un solo anche se la band suona a tutto volume. C’è una parte empirica (conoscenza dei range e dei filtri) ma serve anche tanto “ascolto” in situazioni live o meglio ancora in studio.
 

Strato67

New Member
Buongiorno... sono sempre qui a chiedere... un quesito molto semplice per chi sa... l'alimentatore originale Fractal utilizzabile sia per MFC 101e nell'Axe per alimentare il Phantom (cavo midi 7 pin) che caratteristiche ha?... 9VAC e ok!... ma quanti ampere max deve avere? soprattutto per utilizzarlo come alimentazione Phantom... Grazie!
 

Diego

Fractal Fanatic
Aggiornamento Waiting List FM3
Purtroppo vengono segnalati (a livello globale) ritardi nell'approvvigionamento di componentistica elettronica tra cui anche quella che va a costituire FM3. Pertanto sebbene da parte nostra (g66) verrà fatto il possibile (e oltre...) per accelerare la consegna delle unità, la stessa subirà un ritardo dell'ordine delle 6/8 settimane.
Ricordo che la lista di attesa è assolutamente NON vincolante all'acquisto e NON prevede il versamento di alcuna caparra o anticipo/deposito.
Sono fiducioso che il ritardo verrà presto riassorbito come avvenuto nel recente passato ma vi è da tenere presente anche come lo stato emergenziale legato alla diffusione da COVID-19 non sia ancora, ad oggi, concluso e pertanto i cicli lavorativi non siano ancora quelli ottimali e più efficienti a causa delle limitazioni imposte dalle autorità competenti in materia o dalle aziende stesse.
 
Top Bottom