• We would like to remind our members that this is a privately owned, run and supported forum. You are here at the invitation and discretion of the owners. As such, rules and standards of conduct will be applied that help keep this forum functioning as the owners desire. These include, but are not limited to, removing content and even access to the forum.

    Please give yourself a refresher on the forum rules you agreed to follow when you signed up.

Axe-Fx in Italiano

enoch

Inspired
Eh si perchè come al solito in Italia quando abbiamo tentato di organizzare qualcosa prima tutti "si si" poi quando ci sarebbe stato da fare il lavoro "sporco": "eh non posso....", "son tanti km", "quel giorno devo andare all'esselunga a far la spesa", eh ma li non c'è un hotel a 5 stelle" oppure "li gli alberghi costano troppo"....
Eh che bel popolo che siamo :) :) :)
Diego, secondo me, bisognerebbe prima vedere (cosa che forse solo tu puoi sapere) dove c'è stata una maggiore concentrazione di vendita delle apparecchiature Fractal in Italia, e da lì, usarla come zona baricentrica per poter organizzare una clinic/fest (non so cosa sia, sorry) o qualcosa del genere.
Da quel che ho capito, la maggior parte di voi (colonne portanti a tutti gli effetti) siete del nord ma, non sappiamo quanti km gli utenti, i curiosi e, diciamocelo, anche gli scettici verso il digitale, siano disposti a percorrere per presenziare.
Personalmente, avrei come organizzare qui nel casertano ma, quanti ne saremmo? Fino ad ora, oltre Marco Sfogli, non ho visto nessuno della zona utilizzare Fractal, anche se sicuramente ce ne saranno. Questo per rifarmi alla proposta di cui sopra.
Spesso, dalle mie parti, si arriva facile fino a Roma anche per piccoli eventi perchè sono 90/120 minuti d'auto e costi sostenibili per andare e venire ma oltre, non saprei dirti.
L'idea di una clinic tutta italiana, full immersion, sarebbe una grande cosa secondo me e, non credo che chi si è potuto permettere un Axe, si perda per 50/100 euro di spese finalizzate all'apprendimento. L'Axe Fx III, per esempio, è un universo in espansione!
 

Diego

Fractal Fanatic
Ti posso assicurare che la diffusione è abbastanza omogenea mentre la partecipazione “attiva” lo è meno.
Per quanto riguarda il discorso economico purtroppo ci sono stati molti che, come ho scritto, hanno questionato per molto meno di 50/100€. Comunque, anche se qualcuno qui continua ad attaccarmi in privato per svariati motivi, io non ho messo via l’idea di fare qualcosa anche in Italia, almeno per rispetto di chi negli anni ha sempre seguito con attenzione lo sviluppo dei prodotti Fractal.
 

Diego

Fractal Fanatic
Per lo stesso motivo per cui non vendiamo nei negozi: tu andresti a sentire un ampli vintage a Lucky Music o Esse Music? Mentre il sedicenne vicino ti suona “smoke on the water” o “sweet child o’mine”? Sarà la mia deformazione di ingegnere da studio ma sinceramente se devo provare una Ferrari vado in pista non in centro città.
 

Marco Fanton

Fractal Fanatic
Vendor
Quel tipo di ambiente è contro il digitale, l'ho testato di persona dopo aver spinto tantissimo per fare le mie clinic.
Hanno un sacco di espositori che vendono amplificatori e puoi immaginare quanto abbiano piacere creare un punto di interesse per il digitale.
A pizzighettone ho fatto una mia clinic, c'era parecchia gente, ma non sono stato nemmeno nominato nella lista degli ospiti perchè io non vengo riconosciuto come chitarrista ma come "esperto del digitale" ... non serve essere dei geni per capire il perchè :)
Alla fine faccio molto di più con i miei video, i live stream ecc, e anche a livello personale ne traggo maggiore soddisfazione :)
L'ambiente della fiera generica è ancora targhettizzato sui soliti stereotipi della chitarra del 1300 AC fatta con i legni dell'arca di Noè.

Ho anche rinunciato a portare avanti la liuteria italiana, dopo una marea di sforzi e investimenti da parte mia, non ho trovato nessuno che avesse veramente voglia di investire e avesse una strategia concreta.
Entro qualche giorno avrò il piacere di annunciare una bella news :)
 

Marco Fanton

Fractal Fanatic
Vendor
Per lo stesso motivo per cui non vendiamo nei negozi: tu andresti a sentire un ampli vintage a Lucky Music o Esse Music? Mentre il sedicenne vicino ti suona “smoke on the water” o “sweet child o’mine”? Sarà la mia deformazione di ingegnere da studio ma sinceramente se devo provare una Ferrari vado in pista non in centro città.
Tu non sei su Facebook ma ho appena fatto un sondaggio proprio su questo argomento, sulla mia pagina personale visto che ormai anche i gruppi si stanno spegnendo.
E' interessante scoprire la reazione della gente ...
 

Marco Fanton

Fractal Fanatic
Vendor
Allora, il sondaggio (nella mia pagina personale) ha generato 86 commenti che non posso chiaramente riassumere.
La mia domanda era questa

"Il sondaggio sui negozi di strumenti è stato molto interessante e utile, vi ringrazio tutti.
Adesso vorrei proporvi una riflessione dalla parte del negozio.
Quale sarebbe il vostro atteggiamento nei confronti di colui che viene a provare uno strumento da 3000 euro e in realtà espone tutto il suo repertorio suonato malissimo e dopo 2 ore se ne va dicendo "grazie ci faccio un pensiero"?
Quale sarebbe il vostro atteggiamento nei confronti di colui che viene con i 3000 euro in mano, non ha bisogno di provare lo strumento perché già sa cosa compra ma giustamente si lamenta perché lo strumento è stato per ore tra le mani di incompetenti e presenta segni di usura?
Quale secondo voi sarebbe il modo e il tempo giusto per provare uno strumento?
Vi invito a pensarci bene.
Grazie
1f642.png
"


E' sorprendente la "polverizzazione" di risposte, ovvero atteggiamenti completamente diversi dai vari utenti,
Alcuni sono quelli che mi aspetto da un comune senso civico, altri sono assolutamente incomprensibili fino ad arrivare agente che vuole provare uno strumento di quel valore e poi averlo sigillato.... come se a quei livelli suonassero tutti uguali....
E questo spiega perchè Thomann dilaga a scapito dei negozianti che devono farsi in 1000 per soddisfare le richieste più assurde!
Ben inteso che, nell'altro sondaggio dove chiedevo di parlare dei negozi di fiducia (220 commenti), molti negozi dovrebbero farsi delle domande e darsi delle risposte....
 

Smilzo

Power User
Per lo stesso motivo per cui non vendiamo nei negozi: tu andresti a sentire un ampli vintage a Lucky Music o Esse Music? Mentre il sedicenne vicino ti suona “smoke on the water” o “sweet child o’mine”?
SHG è una caciara... ma lo è per tutti... vai a raggiungere una buona fetta di chitarristi

Quel tipo di ambiente è contro il digitale, l'ho testato di persona dopo aver spinto tantissimo per fare le mie clinic.
Hanno un sacco di espositori che vendono amplificatori e puoi immaginare quanto abbiano piacere creare un punto di interesse per il digitale.
A pizzighettone ho fatto una mia clinic, c'era parecchia gente, ma non sono stato nemmeno nominato nella lista degli ospiti perchè io non vengo riconosciuto come chitarrista ma come "esperto del digitale" ...
Io mischio da anni valvolare e digitale. Ognuno ha i suoi pro e contro, basta essere obiettivi e non prendersela con gli altri se non capiscono! Il valvolare buono ha ancora un feel migliore (per me che sono nato e cresciuto con quel suono), ma bisogna saperlo usare. Il digitale perdona di più ma, finora, richiede un approccio da fonico. Man mano che migliora il feel, vedrai che diventerai "esperto di suoni"! :)
 

Diego

Fractal Fanatic
SHG è una caciara... ma lo è per tutti... vai a raggiungere una buona fetta di chitarristi
Appunto nel “bordello” molti dei lati “buoni” del digitale te li perdi e rimane il “quanto spinge” (cosa che nel “mondo” FAS è data dalla cassa FRFR o FR e non dall’unita stessa). Il modello di vendita di FAS ad oggi secondo me è più che adeguato al mercato a cui vuole arrivare. Nel mio piccolo ho avuto tanti ma tanti contatti dai grossi distributori italiani ma semplicemente non è l’idea di business che ha FAS e di conseguenza (ma non in senso negativo) abbiamo noi.
Vuoi provare un’unità FAS? Hai 30gg di tempo per farlo con la TUA strumentazione nel TUO ambiente. Non sei soddisfatto? Lo rendi ed il giochetto ti e costato meno della benzina per andare al SHG. Direi che i video dei “power user” tra cui anche il nostro ottimo Marco fanno il resto.
 

Diego

Fractal Fanatic
Se vogliono pagarlo il 30% in più liberissimi di farlo. Sia Lucky Music che altri 3/4 negozi l'hanno fatto per alcuni loro clienti "che non si fidavano a prenderlo online"... Ma se non sbaglio erano più quelli che si lamentavano per gli 80€ in più rispetto al prezzo americano (senza IVA, senza garanzia di 3 anni, senza dazi....)
 

Marco Fanton

Fractal Fanatic
Vendor
Il problema sembra di più di chi non riesce a provarlo in negozio... :rolleyes:

Provare un sistema digitale in negozio è come voler provare il maserati Levante nel cortile della concessionaria....oppure andare da mediaworld a provare "cosa può fare un iMac..."
Al di là del corretto ricarico del negoziante, io ritengo sia veramente impossibile provare un sistema del genere e avere una corretta valutazione dello stesso da una semplice prova anche di 2 ore in un negozio.
Per prima cosa devi sapere come funziona la macchina, NON sperare che il negoziante sappia usarlo!!
Visto con i miei occhi inserire un amp modeler dentro l'input di un ampli.....
Al massimo puoi scorrere i preset di fabbrica.. solo 2048... e per quanto Fractal sia l'unico sistema che abbia dei preset credibili, avrai solo un'idea di cosa può fare ma ti perdi il come si può fare.
In rete trovi millemila videi che ti illustrano come funziona, tutorial, esempi ecc.
Solo averlo a casa per 30 giorni ti può permettere di valutare con chiarezza se il sistema fa per te o meno.
E dopo qualche tempo posso dire che il digitale non è per tutti; non è per coloro che hanno un grosso problema di analfabetismo tecnologico informatico
Non voglio assolutamente fare una discriminazione verso coloro che hanno comunque voglia di approcciare a questo mondo, ma quando ricevi centinaia di messaggi di gente che non ha idea di cosa sia il Firmware, una connessione USB, fare un backup, usare google per cercare informazioni.. ecc credo che alla fine il tutto crei solo frustrazione.
La gente mi definisce il "Guru" del digitale.... io mi definisco uno che sa usare Google e i forum ;)
 

spx90

Power User
Provare un sistema digitale in negozio è come voler provare il maserati Levante nel cortile della concessionaria....oppure andare da mediaworld a provare "cosa può fare un iMac..."
Al di là del corretto ricarico del negoziante, io ritengo sia veramente impossibile provare un sistema del genere e avere una corretta valutazione dello stesso da una semplice prova anche di 2 ore in un negozio.
Per prima cosa devi sapere come funziona la macchina, NON sperare che il negoziante sappia usarlo!!
Visto con i miei occhi inserire un amp modeler dentro l'input di un ampli.....
Al massimo puoi scorrere i preset di fabbrica.. solo 2048... e per quanto Fractal sia l'unico sistema che abbia dei preset credibili, avrai solo un'idea di cosa può fare ma ti perdi il come si può fare.
In rete trovi millemila videi che ti illustrano come funziona, tutorial, esempi ecc.
Solo averlo a casa per 30 giorni ti può permettere di valutare con chiarezza se il sistema fa per te o meno.
E dopo qualche tempo posso dire che il digitale non è per tutti; non è per coloro che hanno un grosso problema di analfabetismo tecnologico informatico
Non voglio assolutamente fare una discriminazione verso coloro che hanno comunque voglia di approcciare a questo mondo, ma quando ricevi centinaia di messaggi di gente che non ha idea di cosa sia il Firmware, una connessione USB, fare un backup, usare google per cercare informazioni.. ecc credo che alla fine il tutto crei solo frustrazione.
La gente mi definisce il "Guru" del digitale.... io mi definisco uno che sa usare Google e i forum ;)
Ciao Marco
forse Smilzo intendeva dire che non può essere sempre tutto bianco o nero, anche la vista dell'oggetto senza "impegno" può avere un suo perché.
NOTA non voglio addentrare nelle politiche marketing o altro... "Dio ce ne scampi e liberi"
Per il resto condivido al 90% quello che scrivi Marco 👍
 

Diego

Fractal Fanatic
Ciao Marco
forse Smilzo intendeva dire che non può essere sempre tutto bianco o nero, anche la vista dell'oggetto senza "impegno" può avere un suo perché.
Spiegami come la "vista" di un'unità audio possa essere più utile di un video...
Non è una questione di bianco o nero è:
  • una questione economica (non avere negozi o partecipare a show ha il suo impatto, te lo assicuro....)
  • una questione di qualità dell'ascolto (vale quanto già detto in precedenza)
  • una questione di professionalità nella vendita (e qui di pure quello che vuoi....)
  • una questione di professionalità nell'assistenza tecnica
Se questo è bianco e nero, per me va bene così (avessi altri esempi di questo tipo sarei più contento anche nella mia vita professionale extra FAS e G66 ma purtroppo non è così per realtà molto più grandi e strutturate:AVID, Steinberg, ecc. ecc.).
 

Marco Fanton

Fractal Fanatic
Vendor
Mi permetto di dare una mia interpretazione della cosa visto che in una vita tratto apparecchiature elettroniche per l'automazione industriale, nell'altra tratto apparecchiature elettroniche per fare musica.
La grande differenza tra le due è che nella seconda c'è sia un aspetto professionale sia quello ludico.
Ed è proprio in questo secondo aspetto che si infilano tutte le sfumature a cui si riferisce @spx90 credo.

Nell'aspetto professionale, un utente medio ha poco da lasciarsi ispirare da concetti di bellezza, esteriorità, feticismo ecc mentre c'è un enorme aspetto dove invece questi elementi sono fondamentali.
Per una chitarra effettivamente è necessario che si instauri un elemento chimico che faccia scatatre l'innamoramento, elemento che poi si è trasferito sull'ampli... a valvole.... sul pedalino... e a finire sull'elettronica.....
Per chi come me è nel settore, vedere anunci tipo "Vendo Rocktron Intellifex del 1990, black face.... nulla a che vedere con le ultime produzioni...." mi fa sorridere e capire quanti pregiudizi e condizionamenti ci sono in questo mondo.
Non mi stupirei di vedere un annuncio tipo "Vendo AXE FX II prima serie... nulla a che vedere con la produzione attuale...."
Questa cosa ha fatto la fortuna di chi vende elettronica da banco spacciandola per esoterica... 200€ per i condensatori Bumble Bee dei Les Paul, 2000€ di un pedale Minotaur e tutto il boutique relativo.
Per questo mondo ci sono milioni di sfumature, per il digitale assolutamente no.

Il mio primo sistema digitale Helix l'ho comprato da Essemusic dopo aver visto il video di Thorn, sono andato, me lo hanno portato ancora nel cartone di spedizione che non è stato aperto, pagato e via, nemmeno acceso.
Così ho fatto con tutti gli altri.

Va anche detto che ormai il modello G66 sta prendendo sempre più piede, vedi Thomann che sta distruggendo tutto il mercato dei negozianti.
Ho appena fatto un sondaggio in questo e tantissimi dicono: "trovo qualsiasi cosa, mi arriva a casa senza che io debba fare chilometri, lo provo se non mi piace lo restituisco e mi danno i soldi indietro, il negoziante al massimo mi da un buono che però posso spendere solo in quel negozio"
Queste sono le ragioni per cui Thomann ha successo nonostante non abbia prezzi più competitivi di molti negozi
 

spx90

Power User
Spiegami come la "vista" di un'unità audio possa essere più utile di un video...
Infatti non l'ho scritto, semmai può essere complementare ai video e quant'altro legato all'aspetto promozionale (compreso post vendita).
Ma non sono qui a giudicare i metodi.... mi pare di averlo già scritto.
Ho solo interpretato con un "forse", il pensiero di Smilzo.
Per chi come me è nel settore, vedere anunci tipo "Vendo Rocktron Intellifex del 1990, black face.... nulla a che vedere con le ultime produzioni...."
Marco @zz... non mi toccare il Black Face ! !
io sono un infelice possessore di questa unità e suona di brutto, vintage 1ª serie, meglio di un valvolare 😂 🤣
Di meglio c'è solo l'intelliverb 🤟
 

Smilzo

Power User
Ci sono centinaia di motivi e di modi "soggettivi" con cui scegliamo uno strumento. A SHG (o Padova, o Francoforte...) non sai mai chi ti capita di fronte, se il professionista o il principiante, il tecnico o il collezionista... nel numero troverai sempre la persona interessante e attenta e lo scalzacani. Non bisogna far si che questi ultimi la facciano da padroni, e per causa loro non partecipare o mollare. :)

Molto interessante il commento di Marco sull'aspetto ludico... verissimo... non confondiamolo con la creduloneria e la disinformazione, però. Un valvolare risponde in maniera "fisico-matematica" al segnale, fregandose di età dei componenti, passato sonoro, possessori etc etc. Se il modello matematico è corretto, dati i parametri risponderà uguale. Purtroppo i modelli matematici finora utilizzati derivano da esigenze di conoscenze statiche, e non dinamiche. L'approccio numerico ha rivelato come molti modelli sono inadeguati dal punto di vista dinamico, e finora mancava un prodotto che in tempo reale potesse processare il suono (Spice è un simulatore). Cliff sta esplorando questo confine, e man mano aggiusta il tiro (e ogni tanto fa luce sulla disinformazione). Il chitarrista che sente differenza tra reale ed emulato (come me) può apprezzare o meno l'AXEFX, anche alla luce dei vantaggi del digitale. Chi non la sente è fortunato ;):p e può scegliere quel che vuole... :D

Ho visto che l'AX8 v10 ha oltre un anno... vuol dire che da oltre un anno utilizzo 1 patch (principale), e ne avrò utilizzata un'altra per due live. Se uno trova un suono che gli piace, non ha bisogno di tempo per smanettare... prende e suona! :)

Un esempio: Marco aveva scritto che gli piace di più l'AXEFX III per la "trasparenza" "nitidezza" (non ricordo il termine preciso...). Capisco, la sento, ma quello che per lui è un bene per me è una mancanza. Io cerco quel tipo di "imprecisione casinara". Mi manca l'"amp in the room feel", che per me non dipende dal FRFR, ma dai modelli. Basta sentire come la V11 del firmware suoni... secondo me un passo avanti enorme, pur mantenendo di base il suono dei firmware precedenti. L'interazione tra componenti è una brutta bestia dal punto di vista matematico! :)
 

Diego

Fractal Fanatic
Apprezzo molto il tempo che hai dedicato per scrivere quello che pensi che rispetto ma da non purista (ovvero da persona che ormai sta dietro al banco) non condivido. Sicuramente il gap fra "reale" e "digitalmente ricreato" esiste e credo (a meno di utilizzare il superprocessore di Google - ancora troppo fuori mercato per l'Axe-Fx IV) sarà così almeno per la mia generazione "musicale". Non condivido quindi non perchè non sia vero ma perchè per me, che ho in testa il prodotto finito ovvero il brano mixato e masterizzato, la differenza scompare e scompare ancor di più se l'ascolto di quel brano è fatto usando un convertitore o frequenze di campionamento infimi. Capisco quindi ma non condivido "professionalmente" il tuo "purismo" (passami il termine anche se non è assolutamente da considerare nell'accezione negativa).
Mi piacerebbe molto metterti in una stanza con il boss e vedere cosa verrebbe fuori :eek: ; non per "adulare" ma da quello che ho letto qui e su altre fonti web, ti considero uno degli esperti più lampanti nel soggetto specifico... avessi studiato di più elettrotecnica forse capirei almeno il 10% di quello che scrivete tu e Cliff :disrelieved::) ma all'epoca pensavo ad altro... ;)
 
Last edited:
Top Bottom